Tribunale e Procura a Empoli, il consiglio regionale chiede un impegno alla giunta

Approvata una mozione presentata dal consigliere Sostegni

“La giunta regionale si attivi nei confronti del Governo e in particolare del ministero della Giustizia, per l’istituzione e l’apertura del tribunale ordinario di Empoli e della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Empoli”. Con una mozione presentata dal consigliere regionale Enrico Sostegni lo chiede il consiglio regionale che l’ha approvata.

Nella mozione, inoltre, si chiede anche di “garantire il necessario rafforzamento e consolidamento, con il passaggio della gestione dei medesimi uffici a spese dello Stato, del Giudice di Pace di Empoli”.

“Il venir meno del Tribunale di Empoli – spiega Sostegni -, nella forma di sezione distaccata del Tribunale di Firenze, e dell’Ufficio del Giudice di Pace, a servizio dell’intero Circondario e dell’area del Cuoio è stato vissuto come una grave perdita per il territorio e a seguito della chiusura di tali presidi, il Comune di Empoli, quale ente capofila dell’Unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa, ha assunto numerose iniziative per la riapertura dell’Ufficio del Giudice di Pace di Empoli, poi effettivamente ottenuta a far data dal 1 aprile 2017.

Con questo atto ho voluto anche dare forza al lavoro svolto in questi ultimi anni dall’Associazione che si è posta tra gli obiettivi principali proprio l’istituzione del tribunale, e agli atti approvati dalle istituzioni locali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.