Quantcast

Sanità e innovazione, l’ambulanza 3.0 è fatta a Castelfranco di Sotto foto

L'azienda ha prodotto una linea di mezzi di soccorso

Un’ambulanza di ultima generazione, concepita con le stesse prerogative di un’auto a uso privato ma con optional studiati ad hoc per ottimizzare i servizi di un mezzo di soccorso. Tutto componibile attraverso un kit, anch’esso progettato e prodotto internamente dalla stessa azienda.

La Intech Services è stata costituita a fine 2019, ha sede a Castelfranco di Sotto e ha da poco consegnato un ordine di circa 60 ambulanze, realizzate da gennaio ad ora, compreso il periodo di pandemia che non ha visto fermare la produzione a ritmi serrati.

E’ nata come costola operativa della Galleno Plastica, società che dal 1981 è leader nel settore della termoformatura sottovuoto di materie plastiche. L’obiettivo di questa nuova società è voler sviluppare un servizio integrato di fornitura ai propri clienti che vada oltre la produzione dei particolari in plastica, ma possa offrire anche la ricerca e sviluppo di nuovi prodotti coinvolgendo anche altre tecnologie produttive.

È proprio grazie a questa offerta commerciale di tipo “general contractor”, dove l’azienda si offre al proprio cliente come referente unico per lo sviluppo di nuovi prodotti, che Intech ha saputo conquistare la sua fetta di mercato in settori strategici. Grazie a questo servizio “chiavi in mano”, la Intech ha ricevuto da Orion, primo produttore italiano di veicoli di soccorso, la commissione per una linea di produzione completa delle sue ambulanze. Un progetto che ha visto l’azienda castelfranchese prendersi carico di tutte le fasi necessarie al raggiungimento del risultato finale: dalla definizione del design dei nuovi prodotti, alla ricerca e determinazione delle tecnologie più adatte a produrre un determinato particolare, allo studio e implementazione delle linee di produzione.

“Sono rimasto affascinato – ha detto il sindaco Gabriele Toti in visita all’azienda – dal livello di competenze che questa azienda riesce a mettere a disposizione dei propri clienti. Una società nata solo da pochi mesi che è riuscita ad intuire che cosa mancava in determinati mercati, costruendosi così un giro di affari importante. Non credo che in molti conoscano questa realtà produttiva di Castelfranco e ci tenevo a far visita a questi imprenditori coraggiosi che in tempi così difficili sono riusciti a nuotare controcorrente, forti delle proprie idee e dei propri progetti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.